Haters

“Haters”, i bulli del web. 10 consigli per gestire le crisi

Sfatiamo subito un luogo comune piuttosto duro a morire: il Web non è il luogo degli Haters, che sono sempre esistiti. Solo che prima agivano nelle piazzette, a scuola, nei bar, alle feste. Oggi hanno uno strumento che amplifica la loro visibilità ma internet è solo uno spazio. E come tale da’ la parola a tutti. Anche agli imbecilli, come aveva scritto Umberto Eco in toni apocalittici.

Haters

 

Chi gestisce account social, siti e blog si sarà trovato almeno una volta alle prese con qualche utente alla ricerca della polemica, del litigio. Alcuni, come Enrico Mentana (che tempo fa aveva lasciato Twitter ma rimane attivo su Facebook), rispondono colpo su colpo, dando vita a pagine satiriche di terzi che ne riprendono le gesta.

Mentana

L’ “hate speech”, l’odio verbale, trova sempre più visibilità on line. Famoso il caso di Higuain che dovette chiudere il suo account Instagram. Scotland Yard ha annunciato di aver istituito l’Online Hate Crime Hub, unità speciale contro i troll.

 

Cosa fare concretamente per fermare gli Haters? Ecco 10 consigli

  1. Dove possibile e necessario, bloccare l’account molesto. E’ una misura limite ed estrema, ma possibile.
  2. Fare attenzione a chi non usa un nome reale. Sono i più pericolosi, non hanno nulla da perdere perchè non sono rintracciabili (almeno in teoria) e sono molto aggressivi. Anche i complottisti sono una brutta gatta da pelare perchè si ritengono portatori di verità tenute nascoste ai più.
  3. Capire quanto si tratta di “Troll”, soggetti che agiscono attivamente per provocare e suscitare dibattito o semplicemente per disturbare.
  4. Ignorarli, quando non dicono cose false e nocive alla nostra reputazione o a quelle del Brand. Spesso cercano solo attenzione e, se non considerati, spariscono.
  5. Ricordarsi, sempre, che la Rete è libera e tale deve rimanere. Tutti hanno diritto di parola. E la censura, salvo rarissimi casi di attacchi violenti e minacce fisiche, non deve essere considerata.
  6. Mantenete sempre la calma. Essi si nutrono di rabbia. Non aspettano altro che un vostro passo falso.
  7. Non rimuovere mai un commento negativo. Spesso non aspettano altro per poter poi gridare alla censura e proclamarsi martiri.
  8. Usare sistemi come ViraVox per aumentare i RT delle proprie risposte e accrescere la visibilità delle proprie buone intenzioni
  9. Non essere disposti ad andare avanti all’infinito
  10. Tutelarsi in ogni modo, anche in sede legale. Se l’hater in questione esagera, con minacce e calunnie, nulla vieta di adire le vie legali. Non è semplice perchè la giurisprudenza del settore non è chiara, ma bisogna provare.

Lascia un commento