Nel food conta di più la comunicazione o la qualità?

 

Il modello di Food Business di Pescaria o Grom è basato sul marketing o sulla qualità dei prodotti?

Pescaria

Pescaria

Avete mai provato un gelato di Grom o un panino di Pescaria? Grom ha lanciato un marchio basandosi sul concetto “Il gelato come una volta”. Come si legge sul sito:

“L’idea è di applicare alla produzione del gelato un principio comune a tutti i migliori ristoranti del mondo: l’acquisto di materie prime di qualità assoluta”. 

Grom

Il gelato di Grom non è tenuto sfuso

Chi ha avuto modo di entrare in una delle gelaterie Grom ha visto come l’attenzione per la materia prima sia al centro del progetto. Si usano ingredienti stagionali e i contenitori del gelato sono chiusi. I detrattori hanno da subito sollevato un interrogativo: come può il vero “gelato artigianale” essere curato in decine di punti vendita? Secondo alcuni l’attenzione per la qualità non può portare a modelli indistriali replicabili.

E’ la vecchia storia del bar di quartiere raccontata dagli abitanti: “Eh, da quanto il bar di Gino ha aperto un altro bar non fa più i cornetti come prima”. E’ il 2002 quando i non ancora trentenni Federico Grom e Guido Martinetti decidono di aprire una gelateria nella loro Torino. Intanto i due fondatori sono spesso in tv, fioccano gli articoli di giornale sul concetto di “Km 0”. Il brand ha visto un Exit a Unilever e il futuro sembra più incerto che mai: in molti denunciano la vendita di cioccolata calda, caffè e altri prodotti che poco hanno a che fare con la gelateria artigianale.

Un modello simile, ma con differenze sostanziali, è “Pescaria”:

“Un modo tutto nuovo di gustare buon pesce, crudo o fritto”

Pescaria

Pescaria

Il modello del pesce freschissimo di Polignano è sbarcato a Milano, città molto esigente per il food e per tutto quello che fa tendenza. Torniamo all’interrogativo di partenza? Un modello di comunicazione e marketing vincente è più importante della materia prima e della qualità? Abbiamo provato a dare un’occhiata al metro di giudizio più oggettivo del momento: TripAdvisor.

La stampa ha parlato di un grande successo e, numericamente parlando, è incontrovertibile. Siamo però rimasti sorpresi dal dato qualitativo: una media di 3,5 su 5 per un business che si fonda sulle materie prime eccellenti è sorprendente. Entrambi i modelli descritti hanno avuto un grande investimento in comunicazione. Nel modello Pescaria uno dei soci lavora in uno studio (BrainBull)

Che ne pensate?

 

Lascia un commento